Cioccolato

Risotti

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 13 febbraio 2015

Arancini di carnevale marchigiani


Veramente deliziosi questi dolcetti tipici del carnevale marchigiano.
Arancini perchè profumatissimi con la buccia delle arance grattugiate.
Veloci da fare e si possono cucinare sia fritti che al forno, io li ho fritti.

Ingredienti:
gr 300 farina 00
gr 50 burro fuso
gr 50 zucchero semolato
7 gr lievito secco
6 cucchiai di latte
3 cucchiai di anice
1 uovo intero

Per il ripieno:
la scorza grattugiata di 3 belle arance profumate (senza arrivare a grattugiare la parte bianca che è amara)
gr 130 zucchero semolato

Per friggere: olio di arachidi


Con tutti gli ingredienti dell'impasto, formare un panetto liscio e lasciarlo lievitare per circa 45 minuti coperto da un panno umido.  


Amalgamare bene in una ciotola le bucce delle arance grattugiate e lo zucchero.



Stendere l'impasto con il mattarello e distribuire bene il ripieno e ripassare sopra con il mattarello per farlo entrare un poco nell'impasto.


Avvolgere su stesso l'impasto fino a formare un bel "salsicciotto" e tagliarlo a fette di 1 cm (usate farina sotto perchè tende ad appiccicarsi alla tavola di legno)



Friggere le fette di arancini in olio di arachidi ben caldo.



mercoledì 4 febbraio 2015

Scroccafusi marchigiani al forno e fritti



Pur essendo marchigiana al 100% devo ammettere che non avevo ne mai visto, ne mangiato, ne cucinato questi dolci tipici.
Ho deciso di farli e di mangiarli finalmente e devo dirvi che ne sono stata piacevolmente
sorpresa e soddisfatta. Quelli fritti sono più teneri, mentre quelli al forno, leggermente più biscottati, ma sono ottimi entrambi! ;)


500 g circa di farina5 uova150 g di zucchero2 cucchiai d'olio4 cucchiai di mistràscorza grattugiata di 1 limone,strutto od olio per friggerealchermes e zucchero

Fare la pasta e tagliarla a grossi gnocchi grandi circa come mandarini. Gettarli pochi alla volta in una pentola d’acqua bollente. 






Con una paletta di legno staccarli l’uno dall’altro perché tendono ad appiccicarsi. Lasciarli lessare per 1-2 minuti circa. Scolarli con una schiumarola, inciderli al centro a croce, lasciarli asciugare sulla tela coprendoli con un panno.




Friggerli quindi lentamente a fiamma bassa. Scolarli e farli asciugare su carta assorbente. Condirli infine con zucchero e alchermes oppure con miele leggermente scaldato. 
Invece che fritti gli scroccafusi, dopo essere stati lessati, possono essere cotti in forno per circa mezz'ora a 160 °C.

scroccafusi fritti

scroccafusi al forno

lunedì 2 febbraio 2015

Risotto con cavolfiore, lonza e pecorino


Oggi ho mangiato per pranzo questo risotto, che ho cucinato con quel che avevo nel frigo...


Ingredienti per due persone:
Cavolfiore lessato
Riso Carnaroli gr 140
2 fette di lonza (insaccato)
2 fette di pecorino fresco
brodo vegetale di dado
curry
pepe bianco
scalogno
burro


In un tegame mettere un poco di burro e lo scalogno a fettine. A cottura dello scalogno aggiungere il cavolfiore a pezzi piccoli, aggiungere pepe e curry, dopo pochi minuti aggiungere il riso  e attendere due minuti, poi cuocerlo con il brodo bollente. A metà cottura aggiungere la lonza tagliata quadretti. Quando il riso sarà al dente mettere il formaggio tagliato a pezzettini e lasciarlo sciogliere. Spegnere e servire subito.
NON HO MESSO IL SALE perchè la lonza è saporita di suo e anche il brodo di dado

giovedì 29 gennaio 2015

Branzino, con arance, olive e pepe rosa



Veramente ottima questa ricetta, e anche veloce!
Per due persone:

2 branzini (o spigole, come preferite chiamarlo) freschissimi già puliti dal pescivendolo
1 bella arancia succosa
una manciata di olive nere snocciolate
olio evo
sale
pepe rosa.

In una padella mettere un poco di olio evo, poi mettere i filetti di branzino aperti e puliti.
Far cuocere due minuti per parte, poi aggiungere il succo di un'arancia, la stessa scorza dell'arancia (ben lavata) a cubetti, un poco di sale e il pepe rosa q.b.
Cuocere ancora a fuoco basso per pochi minuti, rigirando delicatamente il pesce e servire.
Facile, vero?




domenica 25 gennaio 2015

Meteo cipolle di Urbania per il 2015






Come consuetudine il 25 gennaio, arriva l’atteso responso del Barometro delleCipolle di Urbania, e anche quest’anno Emanuela Forlini ha ripetuto la tradizione. Una tradizione che affonda le proprie origini nella civiltà contadina, e si sa, la vita contadina va a braccetto con la scienza. Nessuna pretesa, dice Emanuela, “io porto avanti una tradizione tramandatami da mio padre. Tutto qua”. Una tradizione con un velo di mistero, quello delle Cipolle di Urbania, ormai conosciuteil tutto il mondo: i giorni contarecci, il sale sugli spicchi la sera del 24 e la giusta esposizione. Per chi ci crede e per chi no, anche quest’anno, loro hanno previsto il meteo per l’anno in corso. Non ci resta che leggere la traduzione di Emanuela di questo metodo empirico, già conosciuto nel Medievo, e portato avanti dalla Forlini da 20 anni.
Le cipolle di Urbania dicono alla Forlini che...
Le cipolle di Urbania dicono alla Forlini che…

mercoledì 21 gennaio 2015

Caramelle dolci fritte


Ieri sera ho cucinato queste caramelle dolci, molto delicate e friabili.La ricetta l'ho tratta dal sito di www.alice.it e l'autrice è Cristina Lunardini.Riporto fedelmente la ricetta: (io ho usato polvere di pistacchi al posto delle mandorle)

mercoledì 14 gennaio 2015

Dolce freddo con panettone, veloce e squisito!



Avete ancora del panettone che gira in casa, come me?
Allora vi consiglio di fare questa veloce ricetta che ho ideato e cucinato ieri.

mercoledì 31 dicembre 2014

La mia torta di compleanno del 29 dicembre 2014


Lunedì scorso, 29 dicembre è stato il mio compleanno, e per festeggiarmi ho realizzato questa torta: 4 piani di pan di spagna, farciti con crema pasticcera all'arancia e pezzi di cioccolato fondente.


Le decorazioni sono rose di panna rosa e cioccolato bianco.

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Paola Brunetti, autrice del blog La cucina di Paola Brunetti, e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

visite


contatore

.