Elenco ricette per Etichetta

Antipasti

Primi piatti

Fragole

Dolci veloci

Incido su commissione il vetro: bicchieri, vasi, finestre, specchi, ecc Clicca la foto

Come si conservano gli alimenti nel frigorifero, e come si pulisce in modo ecologico

Conservare gli alimenti in frigorifero non significa soltanto riporli alla rinfusa tra gli scaffali e nei cassetti. Dobbiamo infatti sapere che anche se la temperatura da impostare nel termostato interno è di +4° C, all’interno del vano frigorifero il freddo non è uniformemente distribuito e quindi i cibi vanno organizzati e riposti in base a precisi criteri di conservazione.


Accertiamoci che l’elettrodomestico sia lontano da fonti di calore (forno o fornelli) e che venga periodicamente sbrinato, per consentire un circolo ottimale dell’aria fredda. Tuttavia, il freddo tende a scendere in basso mentre il calore sale in alto, quindi in qualunque frigorifero si dovrà organizzare la disposizione degli alimenti in base alla loro tipologia perché essi si conservino perfettamente, senza correre il rischio che si sviluppino muffe o batteri alimentari e che il cibo vada a male.

Vi diamo alcuni consigli per un corretto uso del frigorifero e una perfetta conservazione degli alimenti.



Sul ripiano più alto riponiamo i prodotti caseari freschi o stagionati, i vasetti con creme o salse e lo scatolame (sia chiuso che aperto). In generale possiamo riporre tutti quei prodotti alimentari che vanno conservati in frigorifero dopo la loro apertura, come indicato sull’etichetta.



Sul ripiano centrale poniamo invece gli affettati (sia aperti che chiusi), i piatti già cotti come minestrone, pasta o carne (in generale tutti gli avanzi).



Sul ripiano più basso, e quindi con una temperatura più bassa, riponiamo le carni crude e il pesce (sia cotto che crudo).



Le uova andranno sistemate nell’apposito portauova, solitamente posto sullo sportello interno in alto. Invece le mensole sullo sportello sono destinate a conservare bevande di vario tipo, barattoli di senape e il burro.



Le verdure crude e la frutta dovranno essere riposte nei cassetti che si trovano alla base del vano frigorifero. Poiché dentro i cassetti la temperatura non è eccessivamente bassa (fino a 10° C), è il luogo ideale per conservare ortaggi e frutta evitando che si rovinino con il freddo.



Perché gli alimenti si conservino correttamente, è importante che l’aria fredda circoli all’interno del frigorifero. Evitiamo dunque di ammassare al suo interno scorte esagerate di cibo. Gli alimenti devono stare a una minima distanza tra loro e non attaccati l’uno all’altro.



Controlliamo che gli alimenti non poggino direttamente sulle pareti interne del frigorifero: oltre che a raffreddarsi esageratamente la zona di contatto, ciò impedisce all’aria fredda di diffondersi uniformemente.



Per conservare in modo corretto e igienico gli alimenti, assicuriamoci che essi siano sempre protetti dentro contenitori o involucri appositi: insomma non riponiamo in frigorifero un barattolo di maionese aperto o un pezzo di formaggio senza protezione. Inoltre gli alimenti ben protetti conserveranno la loro normale umidità e il loro sapore.



Ricordiamoci sempre di non riporre dentro il frigorifero i cibi quando sono ancora caldi, poiché la temperatura interna si abbasserebbe. Facciamoli prima raffreddare a temperatura ambiente e riponiamoli in frigo non oltre due ore dopo la loro cottura.



Anche se il frigorifero è preposto alla conservazione dei cibi, evitiamo che essi mettano radici: la conservazione non si dovrebbe prolungare oltre i tre giorni. Facciamo in modo di consumare gli alimenti entro questi tempi.



Se riteniamo di non poter consumare il cibo conservato entro tre giorni, allora optiamo di conservarlo in freezer piuttosto che in frigorifero. Se è opportuno suddividiamo il cibo in piccole porzioni, riponiamole dentro contenitori o avvolti in pellicola trasparente, e conserviamo nel freezer.



Non ricongeliamo mai gli alimenti dopo averli scongelati.



Durante la stagione estiva regoliamo il termostato del frigorifero su una temperatura più bassa. Controlliamo sempre che lo sportello sia ben chiuso, e ogni volta che lo apriamo cerchiamo di non tenerlo aperto per troppo tempo, ma solo quanto è necessario.

tratto da: www.comefare.it



Tutti gli avanzi andranno posti in frigorifero o nel congelatore entro due ore dalla loro cottura, ma prima di essere collocati in frigo, dovrebbero essere suddivisi in piccole porzioni e riposti in contenitori puliti e forniti di coperchio. In ogni caso, non dovrebbero mai essere lasciati a raffreddare a temperatura ambiente. Se si prevede che gli avanzi conservati in frigorifero non vengano utilizzano entro due-tre giorni è consigliabile conservarli nel congelatore.





I contenitori più giusti per conservare in frigo

L’ideale sarebbe poter riporre ogni alimento in un contenitore diverso, in modo da conservarlo al meglio, evitando scambi di batteri e mantenendo il frigo pulito più a lungo. Ma questo – per pigrizia, superficialità o altri motivi vari – non sempre è possibile. E allora, eccovi intanto un elenco di tipologie di contenitori da usare.



I contenitori ermetici: I migliori sono quelli in vetro, che si possono sterilizzare e garantiscono l’igiene e la protezione dai batteri.

La plastica: Fogli, sacchetti o contenitori, danno tutti buone garanzie igieniche. I materiali in plastica adatti a confezionare il cibo, infatti, sono stabiliti per legge e accompagnati dalla dicitura “per alimenti” o dal disegno di un bicchiere e una forchetta stilizzati. I fogli, però, non si devono usare per coprire cibi grassi o contenenti alcol, perché potrebbero rilasciare sostanze tossiche.

I fogli di alluminio: Non essendo trasparenti, proteggono il cibo anche dalla luce. Molto indicati per alimenti grassi (per esempio il prosciutto o le bottiglie d’olio), che con la luce possono ossidarsi facilmente.



Come si pulisce il frigo?

Si pulisce con lo spruzzino all’aceto o con quello al bicarbonato, e si sciacqua.

Per deodorare: mettere qualche cucchiaio di bicarbonato in una vaschetta larga e aperta e lasciala in frigorifero. Ha un efficacia di circa 3 mesi.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

visite


contatore

.

Acquista o regala il mio libro di ricette

Acquista o regala il mio libro di ricette
clicca la foto