Elenco ricette per Etichetta

Salati

Pasta fatta in casa

Cioccolato

Dolci per la colazione

Incido su commissione il vetro: bicchieri, vasi, finestre, specchi, ecc Clicca la foto

lunedì 23 novembre 2009

Mandarini al caramello

Stasera ho preparato questo dessert di frutta, ha un sapore particolare, dolce e acidulo e nel complesso è buono e sfizioso...
La tovaglia blu è dipinta in oro a mano da me.


1,3 kg di mandarini
100 gr di zucchero
acqua

Preparazione


Preriscaldate il forno a 250°, poi sbucciate i mandarini lasciandone da parte tre. Togliete tutti i fili bianchi dei mandarini usando un coltello con la punta.Tagliateli a metà orizzontalmente togliendo tutti i semini.
Sistemate i mandarini su una teglia coperta da carta da forno e cospargeteli con 2 cucchiai di zucchero e metteteli in forno per 10 minuti.Adesso prepariamo il caramello, spremete il succo dei 3 mandarini in una ciotolina. Prendete un pentolino e versate il succo dei mandarini con lo zucchero rimasto e 2 cucchiai di acqua. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando lo zucchero non sarà diventato marrone chiaro, ci vorranno circa 10 minuti.Sfornate i mandarini e sistemateli in un piatto da portata, cospargeteli di caramello e lasciateli raffreddare per circa 10 minuti prima di servirli. Ricetta presa da http://www.buttalapasta.com/




Mandarino



Il mandarino, un agrume delle dimensioni di un limone e dalla forma più schiacciata, è il frutto di un albero (Citrus nobilis) che proviene dalla Cina.


Varietà

Sono molto diffusi alcuni ibridi derivanti dall'incrocio del mandarino con altre specie di alberi da frutto:


clementina: ibridazione con l'arancio amaro
mapo: ibridazione con il pompelmo
mandarancio: ibridazione con l'arancio. Particolarmente apprezzato per la facilità con cui può essere sbucciato, la polpa molto dolce e succosa e la quasi totale assenza di semi.


Caratteristiche qualitative

Al momento dell'acquisto la buccia del mandarino dev'essere elastica, non troppo aderente al corpo del frutto, di un colore arancione brillante e uniforme. Non devono essere presenti macchie, ammaccature o aree molli.

Conservazione

Potete conservare i mandarini a temperatura ambiente per 2 – 3 giorni oppure in frigorifero per circa 1 settimana.


Proprietà nutritive

Il mandarino è particolarmente ricco di zuccheri (oltre il 17%), pertanto risulta abbastanza calorico (72 calorie per 100 g) e tende a non saziare molto; pertanto, è bene consumarlo con attenzione e in quantità moderate. Garantisce un buon apporto di vitamina C, antiossidanti e fibre

2 commenti:

  1. che ricetta particolare per me,bravissima!!e complimenti perche sei bravissima anche a dipingere!!bellissima la tovaglia!!

    RispondiElimina
  2. grazie per i complimenti nicole :)
    ciao

    RispondiElimina

Grazie della visita al mio blog, e grazie in anticipo dei vostri graditissimi commenti :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

visite


contatore

.

Acquista o regala il mio libro di ricette

Acquista o regala il mio libro di ricette
clicca la foto