Elenco ricette per Etichetta

Antipasti

Primi piatti

Fragole

Dolci veloci

Incido su commissione il vetro: bicchieri, vasi, finestre, specchi, ecc Clicca la foto

lunedì 29 marzo 2010

Cassata siciliana


Ciao a tutte, in questi giorni sono molto indaffarata, ma la settimana scorsa ho fatto uno tra i miei dolci preferiti. Non l'avevo mai fatto questo dolce, ma l'ho mangiato in Sicilia e rarissime volte buono in pasticceria. E' stato un lungo lavoro ma ne è valsa la pena, la pasta di mandorla è venuta buona, con gli avanzi c'ho fatto de biscottini deliziosi...ma devo ammettere che non l'ho messa proprio bene nello stampo :-( La ricotta era freschissima e di ottima qualità ma non regge il confronto con la vera cassata mangiata in Sicila! ma a me è piaciuta molto anche se esteticamente impefetta il sapore era delizoso.


un pan di Spagna (di circa 26 cm di diametro)

Per la pasta di mandorle:

180 grammi di mandorle dolci

20 grammi di mandorle amare

200 grammi di zucchero a velo

100 grammi di acqua

colorante verde per alimenti


Per la crema di ricotta:

300 gr di ricotta di pecora freschissima

100 gr di gocce di cioccolato di prima qualità

100 gr di zucchero a velo

50 gr di zuccata a cubetti


Per la glassa:

350 gr di zucchero a velo

1 albume

3 cucchiai di succo di limone

una stecca di vaniglia



Per la bagna:
200 gr di acqua

2 cucchiai colmi di zucchero

buccia di un limone non trattato

maraschino



Per la decorazione:

100 gr di zucchero a velo

frutta candita mista intera

perline di zucchero



Preparazione:

Per preparare la pasta di mandorle dovete tritare molto finemente le mandorle con un pò di zucchero fino a ridurle in farina, nel frattempo in un pentolino mettete lo zucchero e fatelo sciogliere a fuoco bassissimo, appena comincerà a filare unite la farina di mandorle, mescolate bene e poi mettete il tutto su una spianatoia.









Lasciate raffreddare l’impasto e lavoratelo fino ad avere un composto morbido e liscio, adesso 2/3 coloratela con il colorante verde e 1/3 lasciatela al naturale. Poi su una spianatoia infarinata con lo zucchero a velo stendete la sfoglia con un mattarello.


Fate un disco di pasta verde un pò più grande del fondo dello stampo che volete usare. Coprite lo stampo con la pellicola e poi fate la base con il disco di sfoglia verde e poi coprite tutti i bordi alternando rettangoli di pasta verde e rettangoli di pasta al naturale che devono essere della stessa grandezza



Preparate la bagna per il pan di Spagna mettendo a bollire l’acqua con lo zucchero e un la buccia di un limone non trattato fino a quando l’acqua non si sia ristretta più o meno della metà, poi pesate lo sciroppo che avrete ottenuto e aggiungete la medisima quantità di maraschino o un altro liquore a vostra scelta. Tagliate le fette di pan di Spagna in modo quanto più regolare possibile e poi inzuppatele bene nella bagna e usatele per rivestire lo stampo della cassata. Bagnatele bene perchè altrimenti il pan di Spagna risulterà spugnoso e non morbido come dovrebbe essere.




Preparate la crema di ricotta mescolando la ricotta di pecora, le gocce di cioccolato e lo zucchero a velo


 e poi versatela nell’incavo della vostra cassata, ricoprite con le fette di pan di Spagna inzuppate nella bagna. Se volete attenervi alla ricetta originale e più antica nella crema di ricotta dovete aggiungere 50 gr di zuccata a cubetti. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare per una notte in frigorifero. Per migliorare l’aspetto finale del dolce coprite con un piatto e mettete sopra un peso ad esempio una pentola piena d’acqua, così verrà più compatto e carino da vedere.


A questo punto dovete preparare la glassa, l’unica condizione per una buona riuscita è usare lo zucchero a velo già pronto perchè contiene anche amido e le tecniche industriali lo rendono anche più sottile, è praticamente impercettibile al tatto, quello macinato in casa invece non diventa così e ha come sgradevole conseguenza la comparsa di crepe durante l’asciugatura.


Se programmate di fare la cassata qualche giorno prima mettete lo zucchero a velo in un barattolo a chiusura ermetica inserendo anche la stecca di vaniglia, poi al momento di preparare la glassa setacciate lo zucchero e mettetelo in una ciotola, aggiungete l’albume e tre cucchiai di succo di limone filtrato, lavorate con la frusta elettrica fino ad avere un composto liscio e senza grumi, se non la utilizzate subito copritela bene con la pellicola in modo che non si rovini.

Capovolgete la cassata su un piatto da portata e sformatela, togliete la pellicola e coprite con la glassa in modo da avere uno strato liscio e uniforme, poi decorate con la frutta candita


10 commenti:

  1. Ciao Paola ! Mi è capitato di di farla una volta...che lavoro ! Dolce impegnativo, complimenti, mi sembra che ti sia venuta benissimo !
    ciao ciao e buona settimana !
    Rossella

    RispondiElimina
  2. Non ho mai fatto questo dolce ma voglio dirti che ho provato a fare la colomba con la tua ricetta ed è venuta favolosa.
    E' così morbida....!la proporrò agli invitati di domenica e resteranno senz'altro contenti.
    Grazie della ricetta.
    Ciao e Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  3. Che bella Paola...aspettiamo la ricetta!!Bacio

    RispondiElimina
  4. io adoro la cassata, attendo la ricetta!!! Bacioni

    RispondiElimina
  5. Che bontà questa cassata!!! Complimenti, molto bella anche esteticamente!!
    Franci

    RispondiElimina
  6. Ciao tesoro, bella e gustosa la tua cassata!
    Ho dei premi per te, se ti fa piacere, sono tuoi, un bacione

    RispondiElimina
  7. ciao a tutte prometto di rispondere a tutte più tardi ora devo correre via...un bacio a tutte ;-)

    RispondiElimina
  8. grazie intanto per esserti unita ai miei sostenitori! ho avuto cosi' modo di conoscere il tuo blog! grandi ricette! veramente "temerarie"!
    Shade

    RispondiElimina
  9. Pasta alle mandorle e crema di ricotta... più tutto il resto, io potrei impazzire. I dolci siciliani sono sempre squisiti... che buona la tua cassata! A presto. Deborah

    RispondiElimina
  10. Très belle réalisation. bravo!
    Je suis admirative.

    RispondiElimina

Grazie della visita al mio blog, e grazie in anticipo dei vostri graditissimi commenti :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

visite


contatore

.

Acquista o regala il mio libro di ricette

Acquista o regala il mio libro di ricette
clicca la foto