Elenco ricette per Etichetta

Risotti

Primi piatti

Salati

Cioccolato

martedì 8 ottobre 2013

Filoni e maritozzi con mosto d'uva

 .
Nelle Marche con l'arrivo dell'autunno si usa preparare delle speciali Ciambelle o Filoni di Pane al Mosto di Uva Bianca Arricchiti con Semi di Anice. 

Uno speciale pane da gustare fresco tagliato a fette o tostato. 
Un piatto tradizionale di pochi e poveri ingredienti che al momento della cottura arricchiscono la casa di un profumo inebriante di mosto e anice.


Questo filone dolce al mosto l'ho fatto qualche giorno fa, ma mi ero dimenticata di fare le foto, e qui risulta un poco asciutto, ma vi assicuro che è ancora profumatissimo
 e buonissimo...

 

Appena fatto era strepitoso...ed ha ripagato del lungo lavoro per realizzarlo.


La preparazione di questo speciale pane è tutt'altro che semplice, richiede diverse ore, tanta pazienza e fatica se decidete di impastare a mano. 
Molto tempo è dedicato alle diverse fasi di lievitazione dell'impasto.


 Ingredienti: 

1 lt di mosto d'uva bianca

 2/2,5 kg di farina 00

125 gr di lievito di birra

200 gr di massa pane (da fare 3 ore prima)

50 gr di semi d'anice

 500 gr di zucchero,

 500 ml d'olio.

Se la quantità di filoni è troppa potete ridurre gli ingredienti in proporzione alle vostre necessità.Impastare 150 gr di farina con un po' d'acqua e 15 gr di lievito e lasciar lievitare per circa 3 ore (questo costituirà la nostra massa pane).Trascorse le 3 ore far bollire mezzo litro di mosto con i semi d'anice, lasciar intiepidire e sciogliervi circa 40 gr di lievito di birra. In una capiente ciotola mettere circa 1,5 kg di farina, versarvi il mosto tiepido, la massa pane lievitata e cominciare ad impastare.Trasferire il tutto sul piano da lavoro ed impastare vigorosamente. La massa sarà molto dura da lavorare ma non disperate, all'occorrenza aggiungere altro mosto ma non troppo, servirà per il giorno successivo. Una volta impastato tutto per bene, formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola capiente coperta da un canovaccio umido, per tutta la notte.Al mattino riprendere la massa lievitata ed aggiungervi il restante mosto tiepido in cui verrà sciolto il restante lievito, l'olio, lo zucchero e la farina finchè si otterrà una massa non appiccicosa.Lavoriamo la massa versando l'olio piano piano e facendolo assorbire, alla fine si ottiene una massa estremamente appiccicosa, a cui va aggiunta la farina continuando ad impastare.Lavorare il composto a lungo finchè non sarà liscio ed elastico quindi rimetterlo a lievitare per 2 ore circa, in una ciotola coperta da un canoviaccio umido.Trascorse le 2 ore lavorare ancora l'impasto brevemente e dividerlo in tanti panetti per formare i filoncini o le ciambelle. Mettere i filoni formati sulle teglie rivestite di carta forno e lasciar lievitare coperti per altre due ore.Trascorse queste altre 2 ore accendere il forno a 180 °C, bucherellare leggermente i filoni lievitati ed infornare a forno caldo per una mezz'ora. Una volta cotti metterli a raffreddare su una gratella.

I Filoni o le Ciambelle al Mosto di Vino e Semi di Anice sono pronti. 
Ottimi con la Nutella.

Conservazione: i filoni si possono mangiare sia freschi che tostati. Per la tostatura è necessario far riposare i filoni per una giornata quindi tagliarli a fette e tostarli nel forno a 150 °C. Si possono anche congelare freschi dopo averli tagliati a fette: in questo modo si può scongelare la quantità desiderata senza dover scongelare

MIE VARIAZIONI:

Io, ho usato l'uvetta sultanina al posto dei semi di anice.
Al posto dei filoni grandi, si possono fare i famosi e deliziosi maritozzi!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie della visita al mio blog, e grazie in anticipo dei vostri graditissimi commenti :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

visite


contatore

.