Alimentazione autunnale

L’autunno è molto generoso e ci regala tante prelibatezze:
- l’uva, ricca di ferro, calcio, fosforo, contiene vitamina A, vitamina C, vitamina P e vitamina B6 e ha proprietà antiossidanti e anticancro. È altamente energetica ed ha un considerevole valore calorico (100 gr contengono circa 70 calorie) quindi è preferibile non eccedere se si hanno problemi di peso.
- la pera, considerata una fonte naturale di minerali (come il potassio, il fosforo, il calcio, il magnesio), fornisce zuccheri semplici e non mette a rischio la nostra linea (contiene appena 30 calorie per 100 grammi). Inoltre, grazie all’alto contenuto di fibra, è ottimo per regolarizzare l'intestino in modo naturale;
- il caco ha preziose proprietà drenanti e diuretiche, è ricco di vitamina C, di beta-carotene e di potassio. Ricco di antiossidanti naturali, aiuta l’organismo a proteggere le cellule dall’effetto dei radicali liberi. È un concentrato di energia (70 calorie per 100g), quindi ottimo per chi pratica sport, da mangiare con moderazione per persone in sovrappeso. Inoltre, la notevole quantità di zucchero lo rende un frutto poco indicato anche per chi soffre di diabete;
- le arance e i mandarini, noti a tutti per il loro alto contenuto di vitamina C, (sostanza antiossidante utile per contrastare i malanni di stagione), stimolano la funzionalità intestinale e la sensazione di sazietà. Sono preziosi anche per mantenere elastica e giovane la nostra pelle grazie alle loro proprietà antiossidanti;
- la mela è un frutto ricco di proprietà benefiche: contiene sali minerali (potassio, magnesio, sodio, ferro, fosforo, zolfo, calcio, sodio), la vitamina B1, (che combatte inappetenza, stanchezza e nervosismo), la B2 (che facilita la digestione ed è ricca di proprietà antiossidanti) e la vitamina C. È un frutto con pochissimi zuccheri e grassi, inoltre è ricco di pectina, che contribuisce a tenere sotto controllo il tasso glicemico contenuto nel sangue.
Anche per quanto riguarda la verdura, in autunno abbiamo solo l’imbarazzo della scelta. C’è quella a foglia verde, come gli spinaci, le bietole e le verze, che sono un vero e proprio serbatoio vitaminico. Contengono la vitamina A, la C, la E, la K (indispensabile per favorire la coagulazione del sangue) e la B5. Queste verdure vantano anche un elevato contenuto di antiossidanti che aiutano a contrastare l’insorgenza di radicali liberi. Sono alimenti ricchi di luteina, sostanza che protegge gli occhi dalle radiazioni solari, e di ferro, in particolar modo gli spinaci.
In autunno troviamo anche la zucca, alimento ricco di beta - carotene (che ha la funzione di contrastare l’insorgere di radicali liberi), dotato di proprietà antitumorali ed efficace nell'aiutarci a proteggere il sistema circolatorio. Contiene vitamina A, B e C e minerali come calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco. È un ortaggio povero di calorie (17 calorie per 100 grammi) e di zuccheri, con un notevole potere saziante.
Importante anche il radicchio, che ha importanti proprietà depurative e diuretiche ed è un potente alleato nella prevenzione delle malattie legate all'invecchiamento. Ha un elevato contenuto di vitamine (A, B2 e C), sali minerali e fibre. Inoltre è fortemente indicato per le persone che soffrono di artrite e reumatismi.
Non dimentichiamo i legumi, che forniscono un elevato contenuto energetico, proteico e sono ricchi di carboidrati, in particolare gli amidi. Sono inoltre degli ottimi regolatori intestinali, grazie all'elevata presenza di fibre. Tratto da: http://www.italiasalute.it

Verdura e Frutta di OTTOBRE

Verdure:
Barbabietole – Bietole – Broccoli – Carciofi – Cardi – Carote – Cavolfiori – Cavolini di Bruxelles – Cavolo cappuccio bianco – Cavolo cappuccio rosso – Cavolo cinese – Cavolo nero – Cavolo verza – Cetrioli - Cicoria Catalogna – Cime di rapa – Finocchi – Funghi coltivati – Funghi selvatici – Indivia belga – Indivie riccia e scarola – Lattuga – Lattughino da taglio – Melanzane – Patate – Peperoni – Pomodori - Porri – Radicchio – Rape – Ravanelli – Rucola – Scalogni - Sedani rapa – Sedano – Spinaci – Tartufi bianchi – Tartufi neri – Topinambur – Valerianella – Zucche – Zucchine

Frutta:
Alchechengi - Cachi - Carrube – Castagne – Cedro – Cotogne – Fichi – Fichi d’India - Kiwi – Limoni - Melagrane – Mele – Melone – Pere – Pesche – Peschenoci (nettarine) – Prugne – Ribes – Uva – Uva spina

martedì 3 aprile 2012

Easter cookies, ovvero Biscotti Pasquali con ricetta di Luca Montersino

Vorrei trasmettervi anche il loro buonissimo profumo!
Mi sono divertita tantissimo a fare questi biscotti :))

Ricetta frolle pasquali di Luca Montersino:



gr 230 farina 00
gr 80 zucchero a velo
gr 180 burro freddo a pezzi
1 uovo intero
1 tuorlo
qualche goccia di acqua di rose alimentare ( io l'ho trovata all'Auchan)

In un reciepente capiente raccogliere la farina e il burro a pezzi e lavorarli fino ad avere un pomposto sabbioso. Aggiungere lo zucchero, le uova, e l'acqua di rosa, ed amalgamare bene tutto e velocemente. Fare una palla del composto e riporla in frigo coperta con un panno per circa un'ora.
Trascorso questo tempo porre l'impasto per i biscotti grandi dentro lo stampo Silikomart e pressarlo bene, cuocere a 170 gradi per 20 minuti circa, controllare spesso.

Per i biscotti piccolini con stampini tescoma, fate la la stessa cosa con lo stesso impasto, dovo aver ricavato le varie forme con gli stampini, cuocere i biscotti a 160 gradi per 15 minuti

 Qui sotto ho usato stampi della tescoma,

 Qui sotto ho usato uno stampo della Silikomart, sono biscotti da appendere.



GLASSA REALE:

per la glassa ho utilizzato zucchero a velo e albume insieme, tanto quanto ad ottenere una crema sostenuta e fluida, ho sbattuto a lungo, poi ho aggiunto alcune gocce di limone per rendere la glassa bianchissima.
Con un cono  di carta forno o con una sacca da pasticcere come questa che ho usato io della tescoma


Per i biscotti del giardino ho "attaccato degli stuzzicadenti nel retro, con della glassa reale, per poi infilzarli..


qui, nella spugna sintetica che ho acquistato dal fioraio.


Bellissimo questo giardino, non trovate?! ;)

Per i biscotti grandi, ho utilizzato un grande spiedino inserito alla base del biscotto, e li ho inseriti tra i rami; mentre altri, avendo già il foro, ho inserito un nastrino e li legati ai rami.

Quale composizione preferite? io entrambe :))

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Paola Brunetti, autrice del blog La cucina di Paola Brunetti, e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...