Primi piatti

Dolci vari

venerdì 11 dicembre 2009

Galateo a Natale: i regali


Galateo del regalo



Nel fare e ricevere un regalo, è sempre opportuno avere in mente alcune regole di buona educazione, per evitare brutte figure. Ecco allora cosa prevede il galateo del dono e qualche idea per confezionare un cesto di Natale.

La scelta giusta
Se da un lato è opportuno cercare di regalare qualcosa di utile, a volte può risultare noioso e poco accattivante. È il caso degli oggetti per la cucina, la biancheria per la casa, a meno che non siate certi della necessità per la persona che li riceve. Per esempio regalare sempre oggetti per la casa a una signora (come la mamma e la zia) è sicuramente più semplice, ma è il caso di chiedersi se, ogni tanto, non gradiscano più un regalo alla persona.


Non ridursi all’ultimo minuto e non riciclare
Il regalo migliore di solito si trova quando meno ce lo aspettiamo. Quindi se vediamo in un negozio qualcosa che davvero farebbe piacere a qualcuno che conosciamo, acquistiamolo e mettiamolo da parte, anche se manca ancora del tempo. Evitiamo inoltre di riciclare i regali non apprezzati. In fondo se non è piaciuto a noi, perché dovrebbe piacere a qualcun altro?


Ringraziamenti e commenti
È bene porre la giusta enfasi nel ringraziare, sia in base all’oggetto ricevuto, sia in base alla persona che lo ha fatto. Per esempio se vi è stato regalato un piccolo pensiero, non eccedete troppo nei ringraziamenti, sembreranno non appropriati! Per quanto riguarda i commenti, evitate di dire di avere già il regalo e accettate di cambiarlo solo su invito esplicito di chi il regalo ve l’ha fatto.


Contraccambiare
Se capita un regalo inaspettato e quindi non avete provveduto a fare altrettanto, non precipitatevi immediatamente a scusarvi o presentarvi il giorno dopo con il vostro. I migliori regali sono quelli che arrivano spontaneamente, quindi aspettate solo l’occasione migliore per ricambiare il pensiero.


Essere appropriati
Valutate sia l’occasione che il rapporto che avete con la persona alla quale è destinato. Se si tratta di un evento particolare, allora potrà essere opportuno regalare qualcosa di importante, altrimenti si rischia di mettere in imbarazzo chi lo riceve. Se si ha di fronte una persona con la quale si ha un rapporto piuttosto superficiale, sarà bene evitare un regalo troppo personale, rischiando di non indovinare il gusto.


Il cesto, una soluzione per tutti i gusti
Il cesto natalizio, oggi di moda anche tra amici e conoscenti, è la giusta soluzione per chi non ha molte idee o deve fare un regalo a una persona della quale non si conoscono i gusti. Se volete contenere i costi e non sfigurare, comprate separatamente i prodotti e poi confezionateli da voi. In questo modo, oltre a risparmiare, potrete scegliere la specialità di cui va ghiotta la persona alla quale è destinato il cesto e personalizzarlo. Potrete inserire, oltre ai soliti prodotti anche un piccolo regalo non alimentare, come una confezione mignon di profumo, un cd musicale o un piccolo libro di poesie. Il cesto può essere acquistato in un negozio specializzato se si vuole un oggetto più particolare, oppure anche nei grandi magazzini e supermercati.
Nel confezionarlo, potreste scegliere del materiale "a tono" con la persona alla quale lo regalerete. Per esempio, con carta ecologica, per l’amante della natura, con il tulle e qualche candela profumata per il tipo raffinato. Per il tifoso, potrebbe essere simpatico un cesto con i colori della squadra del cuore e che contenga anche un gadget a tema. Infine se il cesto è rivolto ad una persona romantica, potrete confezionarlo con dei fiori freschi, di sicuro effetto!
tratto da http://www.intrage.it/rubriche/culturaetempolibero/natale/galateo_regalo/index.shtml

Ricordarsi di:
1. Ringraziare di qualsiasi regalo, compresi quelli che non piacciono assolutamente, dovrebbe essere un gesto normale e istintivo.


2.I regali possono essere recapitati personalmente o perchè si è stati invitati o perchè si è richiesto di fare una visita per portare appunto il regalo. In quest'ultimo caso comunque la visita deve essere breve e chi riceve il dono lo scarta immediatamente ringraziando. Se chi riceve non ha l'opportunità di aprire subito il pacchetto,bisogna metterlo da parte in modo da non confonderlo e il giorno dopo deve essere fatta una telefonata di ringraziamento.


3. L'invitato può presentarsi con bottiglie di vino, scatole di cioccolatini, fiori. La maniera migliore per ringraziarlo, non solo a voce, è quella di servire quanto portato e di disporre i fiori in vaso.


4. I regali possono essere recapitati da un fattorino.Chi riceve è tenuto a ringraziare: basta semplicemente una telefonata amichevole e cordiale.


tratto da http://blog.libero.it/CHEESECAKE/8123288.html

Sono dispiaciuta e arrabbiata di vedere le mie ricette in giro nel web, copiate pari pari...Basta!

Sono dispiaciuta e arrabbiata di vedere le mie ricette in giro nel web, copiate pari pari...Basta!
E' espressamente vietato riprodurre (eccetto che per uso privato e non commerciale), pubblicare, trasmettere, distribuire, mostrare, muovere, cancellare, aggiungere, modificare, vendere il materiale contenuto in questo sito o parte di esso. E' altresì espressamente vietato usare o mostrare il materiale contenuto in questo sito internet e stabilire un link alle pagine interne o al materiale contenuto in questo sito in altri siti internet senza citare la fonte e senza previo permesso della titolare.
Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Paola Brunetti, autrice del blog La cucina di Paola Brunetti, e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche. NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.